Alla scoperta della Romagna
...Arte, Cultura, Storia, Tradizioni e divertimenti della nostra terra!


L'Agriturismo Fattoria Belvedere vi presenta Bellaria-Igea Marina e propone alcuni interessanti itinerari alla scoperta dell'entroterra romagnolo, dei suoi tesori d'arte, dei suoi reperti archeologici e rurali, antichi borghi che raccontano la nostra storia e le nostre tradizioni; itinerari ricchi di attrattive e di eventi, anche gastronomici che rendono la nostra regione favolosa, non solo per il mare nella stagione estiva, ma in qualsiasi momento dell'anno.

Un ricco patrimonio naturale e culturale, che risale ai tempi più antichi e tanti divertimenti per condividere giornate meravigliose insieme agli amici e alla famiglia!

L'incantevole cittadina di Bellaria-Igea Marina

Spiaggia e Mare

Bellaria-Igea Marina offre una bella e morbida spiaggia, premiata già da 7 anni consecutivi con la prestigiosa “Bandiera Blu” della FEE (Foundation for Environmental Education), per il suo mare limpido e pulito, ricco di pesci e dove è possibile nuotare senza pericoli, grazie al litorale che degrada dolcemente e ai frangiflutti che fermano le correnti troppo forti.

Gli stabilimenti balneari offrono innumerevoli servizi ( bagni puliti, docce calde e fredde, comodi lettini e ombrelloni, cabine spogliatoio..) tra cui è incluso un piacevole e ben organizzato SERVIZIO ANIMAZIONE rivolto ad adulti e bambini. Tra gli altri svaghi in spiaggia: beach-volley, giochi per i bimbi, campo da bocce, pedalò ecc... in estate sono favolose le gite in mare sulla Motonave Tyfun ( tutto il giorno fino a mezzanotte ).

Igea Marina dispone anche di un'ampia SPIAGGIA LIBERA ( senza stabilimenti e quindi totalmente gratuita ) con bagni, docce, campo da beach-volley, grande bar-punto di ristoro, disco-bar all'aperto con karaoke e aperitivi di giorno e discoteca e concerti la sera ( Beky Bay ).

Il centro

Il grazioso centro di Bellaria, con i suoi viali alberati e le sue aiuole fiorite è splendido per le passeggiate, sia in estate che in inverno: scintillanti negozi, romantici caffè, gelaterie e crêperie, ottimi ristoranti ( anche con tavoli all'aperto ), pub, locali da ballo e l'allegra giostra a cavalli per i bambini...
Aggiungono un tocco frizzante i variopinti mercatini in occasione di feste, sagre ed vari eventi che si svolgono quasi settimanalmente.

I Musei

Gli amanti della cultura potranno soddisfare la loro sete di sapere visitando i musei cittadini, la Casa Rossa di A. Panzini( celebre scrittore e critico letterario), l'antica Torre Saracena e il bel Museo delle Conchiglie, il Museo del Turismo e delle Tradizioni e il particolarissimo Museo delle Radio Storiche.

Lo Sport

Bellaria-Igea Marina si rivela il luogo ideale anche per chi ama lo sport e la vacanza all'insegna del dinamismo: impianti sportivi moderni, molteplici percorsi ed itinerari per cicloturisti, campi da beach-volley e beach-tennis in spiaggia, scuole di wind-surf e kite-surf, corsi per sub, circoli con pesca al lago, campi da calcetto e tennis e tante altre attività al chiuso e all'aperto.

La Buona Tavola

Ristoranti di carne e pesce per tutte le tasche ( eleganti e raffinati, ma anche in stile rustico con ambienti più raccolti), pizzerie, simpatici chioschi-piadinerie, cocktail-bar...troverete sempre il meglio della tradizione culinaria romagnola: squisiti piatti di mare, piada e cascioni tipici della nostra regione, classica pasta fatta in casa e mille altre prelibatezze, che spesso vengono degustate anche presso gli stand di feste, fiere e sagre durante tutti i mesi dell'anno.

Rimini antica colonia romana


Celeberrima area vacanziera, Rimini vanta una lunga tradizione turistica.
Fu infatti nel 1843 (oltre centocinquant'anni fa) che venne inaugurato il primo stabilimento balneare in Italia sulla spiaggia di Rimini. Da allora, attraverso gli anni, questa vocazione dell'ospitalità si diffuse da Rimini lungo tutta la costa, da Riccione a Cattolica, da Bellaria a Misano.
Rimini ha registrato negli anni più recenti anche una progressiva valorizzazione turistica del proprio entroterra che per le sue bellezze naturali, le attrattive storiche e le tradizioni artigianali e gastronomiche offre una valida integrazione della vacanza balneare.
Questa terra, infatti, è ricca di reliquie del passato, memoria di una storia antica che risale all'antica Roma.
L'Arco di Augusto e il Ponte di Tiberio, la Domus del Chirurgo, il Tempio Malatestiano e la Rocca di Sigismondo, i numerosi castelli e le antiche chiese con dipinti, affreschi, satue, bassorilievi rappresentano un patrimonio artistico e culturale che vale la pena di conoscere.

Pittoreschi borghi dell'entroterra

Santarcangelo

Antico vico romano, nel medioevo divenne un castello; come tale è ricordato in un diploma del Barbarossa (1164). I Malatesta di Rimini, lo tennero quasi costantemente fino al 1462, e qui vi costruirono la rocca nel 1247.
Rafforzata ed abbellita nel 1386 per volere di Carlo Malatesta, la quale la munì di una torre, la più alta della Romagna.
Molto grazioso il suo centro con cantinette eleganti, intimi caffè e negozi alla moda. Cittadina vivace sia in inverno che in estate organizza molti eventi divertenti ed interessanti. Raggiungibile in pochi minuti da Bellaria.

Mondaino

Antico borgo di origine medioevale, fu il luogo dove spesso vennero firmati i brevi trattati di pace tra le due Signorie continuamente in lotta: i Malatesta e i Montefeltro. Interessante e bellissimo da vedere è il "Palio del Daino", una splendida rievocazione medioevale con spettacoli in costume d'epoca: musicanti e sbandieratori, danze e combattimenti, gare di abilità...più stand eno-gastronomici e uno scenario che vi porterà indietro nel tempo.
Sagre ed eventi gastronomici tutto l'anno.

S. Leo

Posto a 35 chilometri dal mare, sorge su un'imponente rupe a strapiombo sulla piana ondulata che si estende lungo la sponda destra della media valle del Marecchia.
Il suo primo nome fu Montefeltro, dal masso roccioso (Mons Feretri) su cui sorge il paese. Sul finire del II secolo vi giunse dalla Dalmazia Dopo S.Leone che diffondendo il cristianesimo creò la diocesi di Montefeltro, ribattezzata successivamente S.Leo.
Nella rocca di S.Leo fu imprigionato fino al giorno della sua morte l'ambiguo alchimista noto con il nome di Conte di Cagliostro.

Montefiore

Borgo di origine romana. La sua Rocca, una delle più importanti della Romagna, fu costruita verso il 1340 da Malatesta il Guastafamiglia. Pandolfo l'ampliò successivamente, Malatesta l'Ungaro la abbellì con affreschi e pitture e infine Sigismondo la completò. Con la fine della Signoria dei Malatesta, Montefiore passò ai veneziani e poi alla S.Sede.
La Parrocchia di S.Paolo ha un crocifisso di scuola riminese del '300 e una tavola attribuita a Giovanni Santi. Altro luogo di culto da visitare è il Santuario della Madonna di Bonora risalente al XIV sec. Il panorama che si ammira da questa località è stupendo, da non perdere.

Repubblica di San Marino, Antica Terra della Libertà


La Repubblica di San Marino si estende tra la Romagna e le Marche, a pochi chilometri dalla riviera adriatica.
Fu fondata nel 301 d.C. dallo scalpellino dalmata Marino, qui rifugiatosi - come narra la leggenda - per sfuggire alle persecuzioni dell'Imperatore Diocleziano.
Da allora, il piccolo Stato vanta una storia di libertà e indipendenza difesa sempre con tenacia e saggezza e contro chiunque.
Conservatosi libero comune anche nei difficili equilibri rinascimentali, San Marino ha conciliato l'adesione ai tempi moderni con il rispetto di ordinamenti e tradizioni secolari. Generosa e solidale, la minuscola Repubblica aprì più volte le sue porte a quanti, in tormentati momenti della vicenda italiana, qui vennero a cercare rifugio e protezione.

Ospitale e cordiale per antica e radicata vocazione, San Marino, con il suo ricco patrimonio di beni architettonici, museali e storici e ampie possibilità di shopping, richiama ogni anno oltre tre milioni di turisti. Ospita annualmente importanti eventi culturali (le favolose 4 giornate medioevali ) e sportivi( il Rally e la sfilata d'auto d'epoca), anche di rilievo internazionale.

Particolarmente suggestivo il panorama che si può ammirare dalle tre torri costruite quali baluardi difensivi sulla cima del monte Titano.

Gradara e il suo magnifico Castello


Gradara, bellissima città dell'entroterra della riviera Marchigiano-Romagnola, vanta uno dei più spettacolari castelli medioevali d'Italia. La splendida fortezza ( costruita dalla Famiglia dei De Griffo nel 1150) è protetta da 2 cinte murarie lunghe quasi 800 metri e il suo torrione principale è alto 30 metri, domina l'intera vallata.
Sin dai tempi più antichi, la città fu, grazie alla sua posizione strategica, un importante crocevia di traffici commerciali e fu contesa a lungo tra lo Stato Pontificio e le più importanti Signorie marchigiane e romagnole.

Il castello di Gradara fu anche teatro della famosa tragedia di Paolo e Francesca. Inutile dire che al suo interno è ricco di opere d'arte e vale assolutamente la pena di visitarlo.
Sagre e feste medioevali sia in estate che in inverno, ristoranti tipici con menù di tipo medioevale.
da visitare anche il Giardino degli Ulivi, la Chiesa di San Giovanni Battista, il Museo, le Grotte tufacee e il parco con gli spettacoli di falconeria ( falchi e altri uccelli rapaci ).